I rischi maggiori

Per le persone allergiche alimentari la consumazione dei pasti fuori casa può rappresentare un serio problema ed una limitazione nei rapporti sociali.

Comunicare e far comprendere il rischio nel quale si può incorrere con una forma grave di allergia è ancora oggi difficoltoso per la mancanza di informazione corretta sulla problematica.

L’attività sportiva può essere un fattore scatenante di una crisi anafilattica. Bisogna quindi fare molta attenzione quando si effettua uno sforzo fisico ad essere in possesso dell’adrenalina. Lo sport, consigliato a tutti per il benessere psico-fisico, è altrettanto consigliato a chi soffre di allergie e asma, ma deve essere praticato con i dovuti accorgimenti del caso.

Il periodo dell’adolescenza è una fase molto delicata della crescita di un ragazzo anche sotto l’aspetto della sicurezza in ambito della salute. Il desiderio di accettazione da parte dei propri coetanei fa spesso dimenticare il rischio che si può correre in certe situazioni e le precauzioni che si devono adottare. Compresa la vitale precauzione di avere sempre con se’ l’adrenalina.

Fare sempre molta attenzione allo stato di conservazione ed alla scadenza del farmaco salvavita.